CRANIOSACRALE
BIODINAMICO

"Uno dei principi del lavoro biodinamico è che c’è una parte di noi che è assolutamente perfetta, che non si ammala, non si stanca, non si stressa. E’ semplicemente assolutamente giusta, assolutamente perfetta.

Se possiamo sentire un po’ di quella salute sottesa dentro di noi, dentro i nostri pazienti, e accostarci al trattamento a partire da quella consapevolezza, il nostro lavoro diventa molto potente. Se siamo stanchi,

stressati, o non ci sentiamo bene, ma sappiamo come ricordare la salute che è presente, questo cancella ogni bisogno di preoccuparci!"

Michael Kern

 La tecnica del Craniosacrale Biodinamico consiste nell‘ascolto dei vari ritmi e movimenti nel corpo.

È una pratica che si sviluppa dall’osservazione osteopatica della motilità e mobilità delle ossa, dei tessuti, dei fluidi e della potenza nel corpo verso

l’arte del Non Fare:

l‘ascolto, l‘accoglienza incondizionata.

Stando in connessione con la Quiete Dinamica  da cui nasce tutto il movimento, la persona trattata viene accolta nel suo potenziale di salute

e sacralità intrinseche e nell‘unicità inconfondibile

della sua espressione vitale.

                                     Senza intervento orientato verso “il disturbo” o “la malattia”, il Craniosacrale Biodinamico favorisce la connessione alle proprie risorse per poter decidere poi autonomamente se “guarire” - 

cioè allinearsi di nuovo alla Salute sempre esistente e sempre attingibile.

                                        Il Craniosacrale Biodinamico offre con questo approccio autonomia nel gestire il proprio benessere e contemporaneamente strumenti per uscire da un’inerzia dovuta alla storia personale, stress, traumi, condizionamenti, eventi incisivi e situazioni croniche, per potersi sintonizzare meglio con l’ondeggiare naturale inerente a tutto il vivente. 

 

Il Craniosacrale Biodinamico lavora con

 

Le tre Maree

· Impulso Ritmico Craniale

· Marea Media

· Marea Lunga

La Quiete Dinamica e gli „Stillpoint“ - punti di Quiete

tutto il movimento nasce dalla Quiete Dinamica. Nella sospensione dell‘Impulso Ritmico Craniale che può avvenire nel corso del trattamento, si crea l‘occasione per una riorganizzazione in sintonia con il Respiro della Vita.

Mobilità e motilità

ogni elemento nel corpo ha un suo movimento in  relazione agli altri  - la mobilità - e un movimento intrinseco - la motilità.

Importante nel Craniosacrale Biodinamico è l‘ascolto di questi movimenti nelle ossa craniche, nel sacro, nei tessuti e fluidi e nella potenza del corpo.

 

La Scintilla della Vita nel liquido cerebrospinale

il “liquor“ bagna il cervello e il midollo spinale e riempie le cavità centrali della testa (soprattutto il terzo ventricolo) dove viene anche generato. Nel suo movimento a dinamo e il suo fluttuare longitudinale è possibile osservare la qualità della potenza vitale. Con la pratica del Craniosacrale Biodinamico può essere invitata la "Scintilla della Vita" per sollecitare vitalità e serenità.

 

Dinamiche del parto e dello sviluppo embrionale

tanti disagi e disturbi possono derivare da stress avenuto durante la gravidanza e il parto. Con il Craniosacrale Biodinamico spesso è possibile integrare queste

esperienze memorizzate nel corpo e liberare le energie catturate nell‘inerzia.

 

La sessione del Craniosacrale Biodinamico segue le necessità personali della persona trattata, offrendo rilassamento profondo, comunicazione e feedback, connessione alle proprie risorse e risoluzione delle problematiche nella misura attualmente possibile. 

 Il Craniosacrale Biodinamico è indicato

Sofie della Vanth

339-5293944

(Certaldo - Firenze e dintorni, trattamenti a domicilio)

indietro

home